Print Friendly, PDF & Email

DICHIARAZIONE DEI REDDITI

INCARICATI ALLE VENDITE A DOMICILIO Legge 173/2005 e D.lgs.114/98

Non iscritti all'IVA: non devono presentare la dichiarazione dei redditi R.M.180/E del 12.07.95 in quanto sono soggetti ad una ritenuta definitiva alla fonte come contemplato dal D.P.R.600/73 art.25 Bis., non devono presentare la dichiarazione IRAP, esclusi dall'autoliquidazione INPS legge 335/95 in quanto contributo già assolto alla fonte dalla società committente. Non sono soggetti ai parametri di controllo e non sono soggetti agli Studi di Settore.

Iscritti all'IVA: non devono presentare la dichiarazione dei redditi R.M.180/E del 12.07.95, non devono presentare la dichiarazione IRAP, esclusi dall'autoliquidazione INPS Legge 335/95 in quanto contributo già assolto alla fonte dalla società committente. Non sono soggetti ai parametri di controllo e non sono soggetti agli Studi di Settore. Devono presentare la dichiarazione annuale dell'IVA come segue:
- senza altri redditi da dichiarare: entro il 28 Febbraio con il sistema telematico. (Dichiarazione IVA autonoma)
- con altri redditi da dichiarare: entro il 30 Settembre con il sistema telematico. (Dichiarazione Mod.Redditi)

Gli incaricati alle vendite senza partita Iva, che hanno altri redditi da dichiarare, possono presentare il Modello 730 mentre coloro che hanno la partita Iva aperta non possono presentare il Modello 730 ma devono obbligatoriamente presentare il Modello Unico (Redditi + Iva).
Per gli incaricati alle vendite, che hanno la partita Iva e che non possono presentare il Mod.730 ma devono presentare il Mod.Redditi, l'eventuale credito Irpef scaturito dalla dichiarazione dei redditi Modello Unico sarà recuperato in compensazione dal debito Iva con la liquidazione trimestrale in scadenza al 16 Agosto e se il credito Irpef è maggiore del debito Iva nelle successive liquidazioni Iva.

AGENTI DI COMMERCIO E PROCACCIATORI DI AFFARI

Sia gli Agenti di Commercio che i Procacciatori di Affari devono presentare le seguenti dichiarazioni:

  • Dichiarazione IVA (adempimento obbligatorio).
  • Dichiarazione dei Redditi Unico (adempimento obbligatorio).
  • Dichiarazione IRAP (adempimento obbligatorio).
  • Dichiarazione Studi di Settore (obbligatorio se non rientra nei casi di esclusione)
  • Dichiarazione dei sostituti d'imposta Mod.770 (adempimento se dovuto).

    Le indicate dichiarazioni devono essere presentate entro il 30 Settembre con il sistema telematico a mezzo di professionisti abilitati per tale adempimento. Devono presentare le dichiarazioni su esposte tutti i contribuenti che siano in possesso della partita IVA indipendetemente se non hanno effettuato movimentazione o dal regime contabile adottato: per forfettario quadro G, per semplificato quadro G, per ordinario quadro F o se cessato l'attivita'. Ricordiamo che il reddito tassato è il reddito netto cioè i ricavi meno le spese detraibili meno gli oneri deducibili ed oneri detraibili (tipo: spese mediche, interessi mutui, enasarco, contributi INPS, polizze vita, polizze infortuni, spese scolastiche etc.).
    Il quadro IRAP e' lo stesso indipendentemante dal regime contabile adottato e l'aliquota IRAP e' del 4,25% calcolata sul reddito contabile fiscale con le riprese di alcuni costi ai fini IRAP tipo: spese per il personale dipendente, interessi passivi.
    Relativamente alla elaborazione degli Studi di Settore che comprendono dati contabili ed extracontabili, se un contribuente non e' congruo con i ricavi dichiarati può adeguarsi in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi pagando le tasse per differenza e la relativa IVA.
    Anche i Consulenti di Marketing inquadrati con il codice 73.20.00 sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi utilizzando il quadro E e sono soggetti agli Studi di Settore.

    VERSAMENTI:
    La scadenza per effettuare i versamenti a saldo e la prima rata di acconto è il 16 Giugno. E' possibile pagare entro il 16 Luglio con l'addizionale dello 0,4%. Restano fermi i termini fissati per i pagamenti e i criteri per il calcolo degli interessi dovuti dai contribuenti che optano per pagamento rateale delle somme risultanti da Unico e della prima rata di acconto. Pertanto i contribuenti possono decidere di pagare in rate costanti da Giugno a Novembre entro il giorno 16 di ogni mese con l'aggiunta della quota interessi dello 0,50% per ogni mese (vedere alla pagina scadenze) Per tali adempimenti e calcoli rientrano anche i contributi INPS a percentuale gestione Commercianti che devono essere versati insieme agli alri tributi a mezzo del Modello Unico F24.

    COMPENSAZIONE:
    Tutti i crediti e debiti dei vari tributi IRPEF, IRAP, INPS, IVA possono essere compensati con il sistema diretto, per esempio IVA da IVA, IRPEF da IRPEF etc, o con il sistema incrociato: un credito annuale IVA può essere compensato con debiti IRPEF, IRAP ed INPS e viceversa. Tale meccanismo di compensazione e' consentito a mezzo del modello Unificato F24 e deve essere presentato alle varie scadenze anche se il saldo finale e' uguale a zero.

    SERVIZIO COMPILAZIONE DICHIARAZIONE REDDITI:
    Lo Studio Consult ha organizzato un sistema telematico per la elaborazione delle dichiarazioni dei redditi per tutti coloro che desiderano usufruire di tale servizio a costi contenuti. Viene rilasciata copia della dichiarazione e certificazione delle responsabilità professionali per il servizio di elaborazione di tale adempimento.