Print Friendly, PDF & Email

IL CONSULENTE MARKETING

Negli ultimi anni molto più frequentemente è stata utilizzata la figura di Consulente di Marketing o Consulente di Ricerche di Mercato dalle aziende che operano in Italia con il sistema della vendita diretta a mezzo party plan o multilevel.
Tale figura emergente è caratterizzata da quel collaboratore dell'azienda che non è un dipendente, non è un incaricato alle vendite, non è un agente di commercio ma contestualmente si occupa della gestione, addestramento e reclutamento dei vari gruppi di venditori, incaricati, agenti per l'ottimizzazione ed il raggiungimento degli scopi commerciali dell'azienda.
Il Consulente di Marketing ha una libera capacità di agire per i compiti assegnati dall'azienda. Generalmente è il referente diretto del direttore generale alle vendite ed insieme ai vari responsabili dell'azienda opera per applicare le strategie commerciali più idonee nel raggiungimento degli scopi aziendali. Il Consulente di Marketing, in particolare, ha il compito dell'addestramento e dell'insegnamento delle basilari tecniche commerciali e di marketing per tutti gli addetti alle vendite in modo diretto ed indiretto. Pertanto ha il compito determinante dell'analisi del reclutamento di nuovi venditori ed il loro corretto inserimento nell'organico aziendale.
Fiscalmente il Consulente di Marketing non può essere inquadrato come gli incaricati alle vendite o agenti ma il corretto inquadramento è quello dell'iscrizione al relativo Ufficio IVA con codice "73.20.00 Consulente di Marketing", non è soggetto ad iscrizione alla CCIAA, deve iscriversi alla gestione separata INPS Legge 335/95 per il versamento in autoliquidazione e all'azienda viene addebitato, in fattura, una quota del 4%.
Può utilizzare la contabilità semplificata o ordinaria ed è soggetto alla presentazione della dichiarazione dei redditi quadro E.