Consult è un Marchio Registrato
     Società Specializzata Consulenza Fiscale
           Vendita Diretta - Incaricati alle Vendite

Entra nell'Area Pubblica

  Visualizza la scheda di certificazione   

Invia un tuo Quesito

  
  

|Home| Dove siamo | Indice Mappa  | Privacy |

 
SPESE DI PUBBLICITA' E PROPAGANDA

Di seguito riportiamo alcune considerazioni per la divisione delle spese di Pubblicita’ e Propaganda:

Spese di Pubblicità, Propaganda e Sponsorizzazioni.
Sono spese sostenute per reclamizzare i prodotti dell’azienda o il marchio o l’azienda stessa o per promuoverne la conoscenza. Tali spese possono essere identificate come segue:

  • spese per l’organizzazione di convegni sui prodotti aziendali,
  • spese pubblicitarie accessorie a congressi (affitto stand, stampa depliant e inviti),
  • spese per la partecipazione di clienti a convegni su i prodotti,
  • sponsorizzazioni sportive,
  • beni regalati di valore unitario inferiore a Euro 25,82,
  • piccoli omaggi consegnati ai party e riunioni,
  • affitti passivi di locali per riunioni e meeting dove vengono presentati nuovi prodotti.

    Deducibilità: tali spese sono deducibili interamente nell’esercizio in cui sono state sostenute oppure in quote costanti nell’esercizio stesso e nei 4 successivi.

    Spese di Rappresentanza.
    Sono spese sostenute per offrire al pubblico un’immagine positiva della azienda e della propria attivita’ in termini di floridezza, efficienza. Nelle spese di rappresentanza, oggetto del messaggio e’ l’immagine o i segni distintivi della societa’: nome, ragione sociale, sigla od altro.
    Tali spese possono essere identificate come segue:

  • beni di costo unitario superiore a Euro 25,82;
  • contributi erogati a terzi per l’organizzazione di convegni, meeting e simili,
  • servizi di foresteria (vitto e alloggio);
  • servizi di foresteria turistica offerta ai clienti,
  • vacanze o viaggi pagati ai clienti,
  • pranzi e cene pagati a clienti (compresi gli oneri accessori quali per esempio il taxi),
  • spese di ospitalità a favore di persona di prestigio,
  • acquisto di opere d’arte (es.quadri di autore),
  • pubblicazioni culturali destinati a clienti.

    Deducibilità: tali spese sono indeducibili per 2/3, e il restante 1/3 e’ deducibile in quote costanti per cinque periodi d’imposta, pari a 1/16 all’anno.

    Sottolineamo che le due su esposte classificazioni non sono automaticamente applicabili ad ogni ipotesi elencata e che la medesima tipologia di spesa, sostenuta in diversi contesti, potrebbe rientrare a diversi regimi in ordine alla sua deducibilità. Come interpretazione generale una spesa sostenuta con il fine per lo svolgimento dell’attività, per la reclamizzazione del prodotto venduto rientra nella categoria delle spese interamente deducibili nell’esercizio in cui sono state sostenute.

    IVA Omaggi.
    L’IVA sull’acquisto dei beni destinati come omaggi di costo inferiore a Euro 25,82 è detraibile. Consultare la pagina: Omaggi. Per gli omaggi di costo unitario superiore a Euro 25,82 l'IVA è indetraibile.

  • i

    Copyright © 2004
    Consult ® 
    Partita Iva 01002000477

    Entra nell'area riservata per scaricare prospetti e tabelle o entra nell'area quesiti, potrai ricevere una risposta entro 48 Ore.       

    Esperti al tuo servizio